Lo strano modo di rispettare di chi chiede rispetto

Immagine

Qualche tempo fa sono rimasto basito per questo scambio con Aurelio Mancuso, ex presidente dell’Arcigay.

L’episodio mi è tornato in mente quando ho letto che Mancuso ultimamente ha rimproverato Giuseppe Civati, parlamentare del PD, per “il tono e parole sbagliate e misogine” durante un battibecco con la deputata del Pdl Biancofiore.

Proprio in questi giorni si sta dibattendo in Parlamento sul reato di omofobia. A me fa un certo senso che a usare questi toni sia un rappresentate del movimento Lgbt, che in teoria chiede rispetto e protezione contro le “fobie” altrui. Forse però lui si ritiene esente: cosa ne pensate?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: