Perché siamo i primi a offenderci da soli?

“Italioti”, “Itaglia” o “Italietta”: non penso che in altri paesi ci siano così tante espressioni per denigrarsi come paese e come popolo. Nel caso segnalatemele, perché non le conosco. Sono espressioni brutte (come tutte le storpiature, che pure tanto ci piacciono), banali, abusate e profondamente irrispettose: non solo per gli altri, ma anche e innanzitutto verso se stessi.

In Francia mi chiedevano, con aria beffarda, le ragioni di questo autolesionismo nazionale, per loro incomprensibile. Il discorso è lungo; qui voglio solo sottolineare che, a mio modo di vedere, l’autosputtanamento non c’entra niente né con la critica, né con la volontà di cambiamento.

Chi dileggia l’Italia intende che nulla cambierà mai, e allo stesso tempo si autoassolve da ogni tentativo di provare a far meglio. E non è raro che i più feroci e cinici siano poi anche i primi a mettere in pratica i comportamenti che poi a parole stigmatizzano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: